Convegni

Inaugurata a Tehran la sede di Italy World Services – partner di Farefuturo

Carissimo

Ti segnalo che abbiamo inaugurato a Tehran la sede della Italy World Services (www.italyworldservices.it), di cui mi onoro esserne il fondatore e presidente, alla presenza del  viceministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda e il viceministro iraniano all’Industria Hossein Esfahbodi .
Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, Mauro Conciatori, ambasciatore d’Italia in Iran, Giovanni Castellaneta, presidente Sace, Roberto Luongo, direttore Ice, e Daniel Kraus, vicedirettore Confindustria.
Calenda ha sottolineato l’importanza dell’Iran per le imprese italiane e degli  accordi raggiunti sul piano bancario e assicurativo, presentando un fitto programma di incontri e missioni di settore, infrastrutture, energia, agroalimentare, arredo, macchine utensili, che vedranno impegnato tutto il governo italiano. Esfabodhi ha auspicato che in poco tempo l’esportazione italiana torni ai livelli di sette miliardi di euro, ricordando come Rohani abbia deciso di svolgere proprio in Italia la sua prima missione in Europa.

Una collaborazione fruttuosa con l’Iran che ha coinvolto anche la Fondazione Farefuturo lo scorso 7 maggio in un meeting internazionale dedicato al futuro delle sanzioni economiche nel nuovo quadro geostrategico e ai rapporti economici dell’Italia con quattro paesi che, in maniera differente, sono stati colpiti da sanzioni internazionali: Eritrea, Iran, Russia e Sudan. il meeting è stato realizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Ice e Confindustria. Di questo importante evento internazionale sono stati realizzati gli atti che potrai trovare sul sito di Farefuturo  http://farefuturofondazione.it/atti-del-convegno-litalia-e-e-le-sanzioni-quando-la-geopolitica-si-scontra-coi-mercati-quattro-casi-di-studio-per-gli-interessi-economici-italiani-eritrea-iran-russia-e-sudan/ e anche in formato e-boock

Adolfo Urso

Farefuturo

Farefuturo promuove la cultura delle libertà e dei valori dell'Occidente nel quadro di una rinnovata idea d'Europa, forte delle proprie radici e consapevole del proprio ruolo nei nuovi scenari internazionali.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi