Ottobre 2018

Ecco i disastri del decreto disoccupazione

In termini economici stiamo parlando di un vero e proprio disastro. Decreto dignità? È più esatto chiamarlo “decreto disoccupazione”. Basta leggere le misure, andando oltre gli slogan: più burocrazia, più conflitti, più divieti, più limiti, più contenziosi e quindi minore libertà. Tutto questo mentre – parallelamente – i 5...

A questo governo? Manca un progetto per l’Italia

Lo abbiamo spiegato, nella seduta inaugurale al Senato, al premier Giuseppe Conte: se assicurerà al Parlamento un Governo “leale” e costruttivo nel processo legislativo, il nostro atteggiamento sarà costruttivo e, di volta in volta, lo sarà anche la nostra opposizione che chiamiamo “propositiva” così come a nostra volta tali...

Altro che "governo del cambiamento", qui sta nascendo un nuovo Nazareno…

Il “contratto di governo” tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini? Dopo una lettura attenta, in tutta onestà, non possiamo dire che questo: sembra piu un programma pensato per essere approvato con i “like” dal referendum on-line della piattaforma Rousseau o nei gazebo leghisti piuttosto che un progetto organico...

Aprile 2018

Gli elettori bocciano il “teatrino” di Di Maio. Ora governo di centrodestra

L'“esplorazione” più convincente l’hanno fatta gli elettori in Friuli Venezia-Giulia ponendo fine al “teatrino” di Luigi Di Maio, che ora non sa più che parte recitare. Gli elettori sono stati chiari e penso che almeno Casaleggio junior l'abbia capito. Qualcuno adesso lo spieghi al candidato premier che calca la...

Dicembre 2017

La vittoria di Musumeci? Rivoluziona la politica italiana per cinque motivi (leggeteli)

Il successo di Nello Musumeci e del centrodestra in Sicilia è tanto più importante di quanto già appaia per cinque motivi: Primo, perché la Sicilia era la roccaforte di Grillo e i cinque punti in più sul candidato di Cinque Stelle dimostra che il centrodestra riunito è assolutamente nelle condizioni...