Giugno 2019

“Via della seta” strumento di dominio globale

Questo meeting è organizzato da Farefuturo insieme alla Fondazione New Direction la fondazione che fa riferimento in Europa al gruppo dei conservatori e riformisti e quindi alla famiglia dei conservatori europeo- occidentale, su un tema centrale per l'interesse nazionale in una giornata particolarmente significativa a poche ore dalla visita...

La tecnologia cinese e la difesa europea

In its quest to become a global ‘science and tech superpower’ and to build a strong military that can fight and win wars, China has embarked on a major process to achieve civil–military integration (CMI) and develop advanced dual-use technologies. Using various methods both to promote indigenous innovation and...

Il Dragone in Europa: quali rischi per l’Italia

Operazione verità sul vero contenuto degli accordi Italia Cina che il governo si appresta a sottoscrive nel meeting promosso da Farefuturo e da New Direction, dal titolo “Il Dragone in Europa. Opportunità e rischi per l’Italia” Con gli interventi di Adolfo Urso, Giovanbattista Fazzolari, Corrado Ocone, Giulio Terzi, Andrea Margelletti,...

La sfida della sicurezza e della geopolitica

I) Le indicazione fornite dalla “Relazione sulla Politica dell’Informazione per la Sicurezza – 2018” Una seria valutazione della minaccia che grava sulla nostra sovranità nazionale nel caso specifico del processo di avvicinamento della Cina al quale la visita di Stato del Presidente Xijinping intende imprimere un decisivo impulso anche...

Il dominio della tecnologia dual use cinese

Nel dicembre 2018 l'International Institute for Strategic Studies (IISS) ha pubblicato un fondamentale Rapporto sulla strategia del Presidente cinese Xi Jinping per dominare l'avanzamento tecnologico europeo nell'ampio settore del "dual use", in campo civile e militare‎. Proponiamo di seguito alcuni estratti del Rapporto curato da Meia Nouwens e Helena...

De Felice: rischiamo altra invasione dalla Libia

“L’arrivo della bella stagione incoraggia gli scafisti a riprendere il loro ignobile e lucroso traffico di esseri umani. Occorre attivare l’organizzazione nazionale per la crisi in Libia prima che si verifichi qualche altra tragedia in mare”.  Non è la dichiarazione da talk show di un esponente politico in cerca...