Novembre 2018

9 novembre. Farefuturo e l’asse pensante Italia-Visegrad

L’immagine di quel muro che il 9 novembre del 1989 veniva abbattuto a Berlino, con ogni mezzo, dal popolo finalmente festante di una nazione ingiustamente divisa e per diverso tempo oppressa, simboleggiava la giusta riscossa contro ogni forma di spietata vessazione come fu quella perpetrata dal regime sovietico. Quello [...]

Ottobre 2018

L’isteria contro i "sovranisti"? Non orienta né sterilizza più il dissenso identitario

Dilemmi attuali: a una settimana dai fatti in Baviera hanno vinto i Verdi di Katharina Schulze o l’Alternative für Deutschland? La risposta è tutta da interpretare, soprattutto quando le due forze antagoniste, da destra e da sinistra, al sistema cristiano-sociale hanno raccolto rispettivamente il 18 e l’11%. Passi in [...]

La sovraesposizione del banale: ecco il "verbo" di Casalino

La comunicazione politica, quella efficace ma anche “etica”, è cosa seria, si basa su analisi e dati sociologicamente rilevanti, costituisce una strategia scientificamente basata. Nonostante questo, spesso la comunicazione riesce a produrre effetti in modo inaspettato e per vie non standardizzate. Una buona comunicazione politica non sempre si trasforma [...]

Settembre 2018

L’Onu e Bachelet contro l’Italia? E’ l’insopportabile "razzismo" degli antirazzisti

Procedendo di assurdità in assurdità il rischio è quello di non capirci più nulla. Salta dalla sedia Matteo Salvini e con lui quanti sono ancora dotati di un briciolo di buon senso e visione d’insieme. Italia-paese-razzista? La pensa così l’alto commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Michelle [...]

Caos vaccini. Il dietrofront di un Governo ossessionato dal "comunicare" consenso

Oltre ad avere un valore intrinseco a favore di scienza e ragione, il dietrofront del Governo sull’eliminazione dell’obbligo vaccinale rappresenta un esempio di quali siano le logiche alla base delle scelte politiche del Governo a 5 stelle. Logiche governate dall’esigenza di essere sempre a favore di consenso, che raramente [...]

Agosto 2018

Lerner, il radical-chic, si dimette dal Pd. Ma la sinistra non lo fa dal globalismo

«Reputo la mia biografia compromessa». Così Gad Lerner, il giornalista gauchista impegnato per eccellenza, si è “dimesso” dal Pd. O per lo meno dalla rappresentazione che un certa antropologia progressista ha dato dei suoi stessi interpreti. L’intervista-shock che il conduttore ha concesso al Fatto Quotidiano ha raggiunto picchi inediti [...]

Caso Osakue. La "frittata" della sinistra finita per stendere se stessa

Ad oggi la notizia, quella buona, è che Daisy Osakue, la discobola colpita all’occhio da un uovo, potrà rappresentare l’Italia ai prossimi campionati Europei di atletica leggera di Berlino. L’altra notizia, o per essere più precisi non una notizia ma una ricorrente consuetudine, è l’ennesimo cortocircuito della sinistra. Ricordiamo [...]