Maggio 2020

Una strategia italiana per le scienze della vita

L’epidemia da Covid-19 sta ridefinendo inesorabilmente alcuni assetti che oramai consideravamo inamovibili, tanto che alla frase retorica “Tutto andrà bene” se ne sta aggiungendo un’altra per la verità altrettanto banale: “Nulla sarà più come prima” . Inevitabilmente la complicata fase che si sta presentando in questi giorni, ovvero la...

Considerazioni di un imprenditore sulla riapertura

Considerazioni sulle difficoltà della ripresa per le Aziende Non considerando tutti i problemi ,le confusioni e le auto interpretazioni che le aziende hanno dovuto Fare nei mesi scorsi prendendosi i rischi di ogni decisione ,oggi in vista del 4 maggio vi sono molte Contraddizioni che portano a mio parere le aziende e chi...

Il Paese deve ripartire, sbloccate le regioni

Gentile Senatore, sono un cittadino italiano, ho venticinque anni e vivo vicino Ancona. Sono stanco, sofferente e parecchio arrabbiato. Intanto le rivolgo la mia stima per la battaglia che quotidianamente sta portando avanti contro questo governo incapace e delinquente, che ci porterà, lentamente e dolorosamente, alla morte. Estendo i complimenti a...

I dilemmi dello stato di sicurezza

L’insicurezza è tornata prepotentemente nelle democrazie occidentali, che però devono ancora svegliarsi dal lungo letargo dell'apparente vittoria del diritto sulla forza. Una miscela di paure diffonde un senso di precarietà e di apprensione per il futuro che è reso ancora più pervasivo dai toni parossistici utilizzati dal mercato dell’insicurezza....

La libertà di educazione è ancora lontana

Ci risiamo, ancora una discriminazione per la scuola cattolica. Come noto le misure adottate per l'emergenza sanitaria da COVID-19 hanno portato alla chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, tra cui, anche le scuole paritarie le quali, oltre alla necessità di mettere in campo risorse aggiuntive per la didattica...

Aprile 2020

Modello Cina? No, grazie

Durante la conferenza a reti unificate di domenica sera del 26 aprile 2020 ho avvertito una certa inquietudine nel sentire pronunciare farsi ottocentesche (“consentiamo”, “vietiamo” “e' concesso”), auto-celebrazioni stucchevoli (“io sono la punta di questo sistema”) e vere e proprie minacce (“pronti a chiudere il rubinetto” ). Tutto questo...