Non si possono graziare gli stragisti dell’Alto Adige

di

Mentre l'Italia ancora ricorda con una certa soddisfazione la consegna a Ciampino alle nostre autorità del terrorista rosso Cesare Battisti, come un fulmine a ciel sereno irrompe nel dibattito politico un pronunciamento della Procura generale della Repubblica di Brescia che concede il beneplacito alla concessione della grazia per un altro terrorista, Heirich Oberleiter, cittadino italiano, condannato all'ergastolo per avere consumato una lunghissima scia di delitti negli anni sessanta in Alto Adige. Sulla sua fedina penale le condanne per omicidi e agguati a militari, attentati esplosivi in esercizi commerciali gestiti da italiani, il tutto sulla spinta di una rabbia secessionista sconfitta [...]

Leggi di più

Rousseau, il nemico della democrazia

di

Oggi con la votazione made in Casaleggio sul caso Salvini, è andata in scena la fine della democrazia rappresentativa e l’inizio del “Contratto sociale” in cui “Non vi debbono essere società parziali e guai se ogni cittadino pensasse con la propria testa; egli deve invece alienarsi con tutti i suoi diritti, a tutta la comunità” e obbedire alla “volontà generale” interpretata in questo caso da Giarrusso e imposta ai cittadini con il suo video sulla piattaforma dei 5stelle non a caso chiamata Rousseau. Piattaforma, nata nella versione “alpha” nel 2013 per volontà di Gianroberto Casaleggio e lanciata definitivamente alla sua [...]

Leggi di più

Spagna al voto, con Vox risorge la destra

di

Il capo del governo spagnolo, il socialista Sanchez, non c'e' l'ha fatta, dopo il "golpe" istituzionale dell'anno scorso che aveva mandato a casa Rajoy, il leader socialista al primo grande ostacolo, la legge di bilancio,  e' caduto e la sua eterogenea maggioranza si e' disfatta. L'anno scorso Sanchez fu abile a sfruttare uno strumento costituzionale, la maggioranza costruttiva, che consente a chi promuove una mozione di sfiducia, nel caso ottenga la maggioranza dei voti, di diventare automaticamente premier al posto dello sconfitto. E grazie ad un grave errore di  Rajoy che con un atto di orgoglio invece di andare [...]

Leggi di più

Tim: una questione di sicurezza nazionale

di

Lo storico Greco Polibio, nell'analizzare le cause dei successi della Repubblica Romana, per primo traspose su un'opera il concetto di anaciclosi: una teoria dell'evoluzione caratterizzata dalla ciclica alternanza di fasi positive ma deboli e intrinsecamente instabili, destinate a mutare naturaliter in forme negative, incontrollabili e degeneri ma soprattutto portatrici di particolari vizi e difetti, specchio rovesciato della loro forma "benigna". Con i dovuti distinguo, la storia recente di Tim (dalla privatizzazione del 1997 ad oggi), è stata senza dubbio “anaciclotica” e camaleontica. Ai regolari cambi di proprietà annunciati con ottimismo prima e rassegnazione poi dalla stampa di mezza Italia, [...]

Leggi di più

Le nostre attività

meeting
fomazione
analisi
atti